Ex Centrale ENEL - Porto di Palermo: demolizione dell'ex centrale ENEL, dei basamenti delle turbine e di 3 ciminiere. La centrale, con i suoi 150.000 mcvpp, costituiva all'epoca la più grande demolizione effettuata in Italia in un'unica soluzione (v. art. su nº 10/1987 rivista "Quarry and Construction").

Edificio industriale "Molino Assisi" - Civitavecchia: implosione controllata nel centro urbano di Civitavecchia di un edificio industriale alto 30 m e lungo 77, con valutazione preliminare e successivo controllo del micro-sisma causato dall'impatto al suolo della struttura (v. art. su nº 4/1996 della rivista "Quarry and Construction") - Per la prima volta in Italia una demolizione viene effettuata con il sistema Nonel.

Ex Conceria "Bocciardo" - Genova: demolizione effettuata nel centro urbano di Genova, a 12 m dall'Istituto scolastico Firpo e separata da una serie di abitazioni solamente da due stradine a senso unico, per un totale di 110.000 mcvpp (v. art. su nº 10-11/1998 rivista "Costruzioni Due").

Ecomostro “Punta Perotti” - Bari: la più spettacolare demolizione mai effettuata in Italia; un evento mediatico trasmesso in diretta TV e seguito da oltre 240 giornalisti di tutto il mondo. Per motivi tecnici la demolizione dell’ecomostro è avvenuta in tre fasi, per un totale di 200.000 mcvpp: il regolare distacco tra un settore e l’altro ha fatto parlare di operazione chirurgica!

GUARDA IL VIDEO

Ecomostro di Felina – Castelnovo ne Monti (RE): dopo anni di abbandono e polemiche, viene abbattuta la cosiddetta "fabbrica dei polli" nel bel mezzo di un evento mediatico condotto da Fabrizio Roversi.

GUARDA IL VIDEO

Ex ALBERGO – SAN GIULIANO MILANESE (MI): con circa 1000 cariche tra esplosivo e miccia detonante da 100 gr/m viene demolito l’imponente ex albergo di via Tolstoi a San Giuliano Milanese, costruito per i Mondiali di calcio del 1990 e mai entrato in funzione . Si trattava di una struttura molto complessa, vincolata al centro da un imponente vano scala/ascensore che ha reso necessaria una preventiva separazione delle tre ali della struttura ed una loro caduta con orientamenti divergenti.

GUARDA IL VIDEO

PADIGLIONE 20 - FIERA DI MILANO: il Padiglione 20 della Fiera di Milano, con le dimensioni maggiori di un campo di calcio ( 140 x 70 m) ed i suoi 230.000 mcvpp , costituisce finora la più grande demolizione mai effettuata in Italia con esplosivo, battendo il precedente record di 150.000 mcvpp dell’ex centrale Enel nel Porto di Palermo (risalente al 1985, sempre a cura della Tecnomine). E' inoltre, in ambito urbano, una delle più grosse demolizioni mai effettuate in Europa.

GUARDA IL VIDEO

Fabbricato - Porto Empedocle (AG): nell'ex area Montedison un fabbricato di 30.000 mcvpp viene demolito senza creare nessun danno a diverse strutture da salvaguardare nelle immediate vicinanze.

GUARDA IL VIDEO

PALAZZI "ALER" - PIEVE EMANUELE (MI): grazie all'accordo tra Regione Lombardia, Aler Milano e Comune di Pieve Emanuele, e con il supporto di Infrastrutture Lombarde Spa, nel 2011 vengono avviati i lavori di riqualificazione urbana delle aree di via delle Rose a Pieve Emanuele. Tra 2011 e 2012 vengono così demoliti dalla Tecnomine quattro fabbricati facenti parte di questa area.

GUARDA IL VIDEO 1
GUARDA IL VIDEO 2

FULL MEMBER OF

Full member of ISEE

Questo sito web utilizza i cookies per agevolare la navigazione.

Continuando acconsenti alla nostra Cookie policy. Altro

Approvo